Ridurre il Costo di conversione di una Campagna Adwords: le Campagne Gemelle

Oggi parliamo di esperienza personale mista ad un pelo di “magia”. Le Campagne Gemelle.

Premetto che questo trucco funziona solo per argomenti con un discreto volume di ricerche. Quindi va usato su campagne piuttosto generaliste. Altro requisito è la bassa/media concorrenza nelle aste.

Ma andiamo nel dettaglio… dunque ci avete messo mesi ad ottimizzare la vostra campagna. Offerte CPC parola per parola, vedendo nel tempo quelle che maggiormente convertono. Ricerca di parole long tail grazie alle query degli utenti, ottimizzazione delle offerte per massimizzare i click per le parole poco performanti… insomma, una normale attività di SEM. Alla fine vi siete resi conto che, nonostante tutto, avete un costo/conversione alto e oltre ad un verto livello di ottimizzazione NON RIUSCITE AD ANDARE. Siete quindi passati sui test A/B sugli annunci per trovare le formule adv con maggiore CTR. Bene… migliora il CTR, ma il costo/conversione resta lo stesso… che fare ora ?!?

Ecco l’idea del secolo: CLONATE LA CAMPAGNA OTTIMIZZATA ed imponete un’offerta CPC a 0,02….e aspettate 2 giorni. Se la campagna parte SIETE NELL’EDEN di AdWords… Direte voi.. cazzo, ma ti stai facendo concorrenza da solo… invece NO. La prima campagna è ottimizzata per essere sempre in prima pagina o meglio, in prima posizione; la seconda non ha questa pretesa… basta apparire… anche in seconda o terza pagina.. anche in basso… ma basta apparire. Per le ricerche con molto volume troverete sempre qualcuno che cliccherà il vostro annuncio anche in seconda pagina. Solo che…. invece di pagare un click 1,50 (prima campagna) lo pagherete 0,02 (SI, ZERO VIRGOLA ZERO DUE). Se avete fatto un buon lavoro con la prima campagna gli annunci sono già scritti da Dio, per cui avranno un CTR elevato comunque. La Landing è già stata sventrata da decine di test A/B e converte da Dio… per cui anche a 0,02 convertirete da Dio.

Come?!?… a 0,02 la Campagna non parte… non ha impressions?… Poco male, aumentate di UN CENTESIMO ogni due giorni finchè la campagna non parte. Per cui 0,03… poi 0,04… prima o poi partirà…. Certo, se per partire dovrete offrire 1,00 euro.. lasciate perdere… ma vedrete che ogni campagna “gemella” ha un livello di partenza decisamente più basso della campagna principale.

Come vedere nell’immagine allegata ho portato il costo/conversione a 0,50 da 1,52 (ridotto di 2/3 !!) e al contempo ho ottenuto 3 volte di più click sul sito (da 581 a 1483) dimezzando la spesa (da 72 a 32 euro). Paradossalmente il CTR è pure migliorato da 2,98 a 3,36

Effetti collaterali: oltretutto avendo aumentato il numero dei click si ampliano di 3 volte le liste di remarketing. Per cui avrete 3 volte di possibilità in più di raggiungere i vostri utenti!… e tutti sappiamo che il costo/conversione in Remarketing è ancora migliore (nel mio caso converte a 0,30)… per cui come effetto collaterale… AVRETE PIU’ UTENTI CHE CONVERTIRETE a 0,30 euro!… Bello vero ?

L’importanza delle corrispondenze inverse

Settare le parole a corrispondenza inversa è forse più importante che trovare le parole vincenti. Mi spiego….

Se vendo moto usate, ma non nuove, ho bisogno di settare tutte le marche e modelli di moto in modo che l’utente che cerca un modello viene attivato l’annuncio… ma in questo modo disperdo molte risorse.

Ho la mia campagna con settato tra le parole “aprilia Caponord”… però….se un utente cerca “aprilia Caponord” che cosa sta cercando ?… prove su strada, listino, usata, nuova, pareri ?….Devo inserire pertanto parole a corrispondenza inversa tutte quelle che legate a “aprilia Caponord” non sono pertinenti. Nel mio caso “prove, nuova, pareri, concessionario”… In questo modo la parola “aprilia caponord” mi attiverà query del tipo “aprilia caponord usata” “occasione aprilia caponord” “aprilia caponord affare”…. più in generale mi darà modo di individuare molte query di ricerca PERTINENTI che potrò usare (trasformate) come parole chiave ed aumentare il CTR e le CONVERSIONI.

Trovare keywords di long tail per AdWords: ecco come fare in 1 mossa!

Segmentato bene la vostra offerta? Ovvero AVETE un annuncio per prodotto… o quanto meno un annuncio per categoria?

Si…

bravi!

Ora che parole chiave mettiamo? Semplice… iniziamo a mettere chiavi generiche. Se ad esempio vendo un frullatore moulinex metto come chiavi generiche:

frullatori moulinex
vendita frullatori
frullatore tritatutto

STOP.

Faccio girare il mio annuncio poi, dopo alcuni giorni vado su DETTAGLI parole chiave (Parole chiave > dettagli > tutte) e scopro come i miei utenti mi hanno trovato.

Aggiungo come NUOVE parole chiave le frasi che ritengo idonee al mio target ed ESCLUDO le frasi che non sono idonee (mi raccomando non facciamo passare mesi… questo processo va fatto ogni 2 o 3 giorni)

Le frasi che aggiungo come keyword le metto a CORRISPONDENZA a FRASE!

Con il tempo analizzo queste nuove frasi (conversioni, CTR) e mantengo SOLO quello che rendono bene.

In questo modo con un piccolo sforzo iniziale (2 o 3 parole generiche) individuo in poche settimane o mesi le frasi che convertono bene! Ovviamente, come ben sapete, pagherò MOLTO POCO per una FRASE esatta che per una keyword generica. Questo mi popola la long tail… in questo modo pagheò le mie conversioni SEMPRE MENO!

1 2 3 4 5 11  Scroll to top